giovedì 13 ottobre 2011

The giver il donatore

Per una sfida su anobii stavo leggendo: 
The giver- il donatore di  Lois Lowry
un libro piccolino che si legge velocemente.
La storia: Jonas ha dodici anni e vive in un mondo perfetto: niente guerre, niente sofferenze,ne differenze,ma non vi sono neanche gli  impulsi sessuali, ne le stagioni ne i colori. E soprattutto non c'è l'amore.  Le regole da rispettare sono ferree ma tutti i membri della comunità si adeguano al modello di controllo governativo che non lascia spazio a scelte individuali. Ogni unità familiare è formata da un uomo e una donna a cui vengono assegnati un figlio maschio ed una femmina. Ogni membro della comunità svolge la professione che gli viene affidata dal Comitato degli Anziani nella cerimonia annuale di dicembre. E per Jonas quel momento sta arrivando...

Il mio parere: l'ho iniziato a leggere e mi è subito sembrato simile a 1984 con tutte le regole stabilite dal governo e con tutte le persone uguali,senza differenze, ma nell'ambito del libro la storia si differenzia subito da quella di Orwell. Infatti la vita di Jonas da dopo la cerimonia non sarà più la stessa e da questo punto in poi il lettore scopre tantissime cose sul mondo "perfetto" di Jonas alcune rassicuranti,altre dolorose e alcune assolutamente INQUIETANTI. Non vi dico altro per non rovinarvi la sorpresa. Il libro ,come dicevo, si legge tutto in un fiato soprattutto nella parte finale ed è veramente bello. Lo consiglio!!!

n.b. Ho scoperto che il libro fa parte di una trilogia a cui seguono Gathering Blue e Messanger 
sviluppati però con personaggi e anche in un mondo diverso da quello del primo libro.

n.b.b Per tornare alla mia fissa sulle copertine questa mi piace molto poi ,una volta letta la storia, acquista un senso più profondo.

n.b.b.b: E' previsto anche un adattamento  cinematografico di The Giver ,ma le notizie sulla data di uscita sono discordanti alcune dicono che l'uscita è prevista per quest'anno altri per il 2013. Se trovo news più aggiornate vi faccio sapere :)

Nessun commento:

Posta un commento

A voi la parola ;)