giovedì 29 dicembre 2011

La bambina di neve

Quando pensate all'inverno cosa vi viene in mente? la pioggia e il vento?le pozzanghere? a me no...penso a una baita in montagna,ad un camino acceso e alla NEVE. Tutti elementi che ritroviamo nel libro di cui vi voglio parlare oggi: La bambina di neve di Eowin Ivey (il cui nome è un omaggio al personaggio di Tolkien) .
Pensate ad un luogo incontaminato, freddo e brutale e aggiungeteci una coppia un pò avanti negli anni senza figli ed avrete l'inizio della nostra storia. Mabel e Jack dopo la perdita de loro unico bambino decidono di trasferirsi in Alaska lontano dalla famiglia e da domande troppo dolorose. La vita che li aspetta però non è quella che immaginavano....la terra prende tutto il tempo di Jack e Mabel si sente inutile e sola...ma una notte fatata porta la prima neve della stagione  e per l'anziana coppia è come diventare di nuovo giovani, dimenticano gli acciacchi e i problemi e giocano sulla neve, si lanciano palle e alla fine costruiscono una bambina di neve...insieme, uno vicino l'altro. Il mattino dopo la neve è ancora li ma non il "pupazzo" di neve.Al suo posto compare nella foresta una bimba dal cappotto blu che corre nella neve. Chi sarà?come farà a sopravvivere da sola  in quelle lande desolate?
Vecchie favole stuzzicano la fantasia di Mabel che al fianco del marito non riesce più a levarsi dalla mente la bambina. Iniziano gli incontri: la bambina porta alla capanna dei doni e del cibo e da quel momento si crea un rapporto speciale che niente potrà rompere e che risclderà il gelido inverno.  Ma le vecchie storie promettono oltre a grande felicità anche grandi dolori, andrà così?o Mabel e Jack potranno scegliere un finale alternativo per la loro favola?
Una lettura scorrevole: dolce e commuovente in alcuni punti ,dura e piena di vita in altri. Ricca di dettagliate descrizioni che ti fanno sentire sulla pelle il freddo,la tristezza, il calore dell'amore proprio come le provano i protagonisti. Un libro adatto ad essere letto al calduccio sotto le coperte, per tutti i lettori che credono alle favole  e che sperano sempre nel lieto fine.
Proprio un bel libro,voi l'avete letto? vi è piaciuto?

1 commento:

  1. questo romanzo mi attira moltissimo e prima o poi lo leggerò...
    Spero più prima che poi :P
    Dalla trama sembra una storia densa di emozioni

    RispondiElimina

A voi la parola ;)