venerdì 9 marzo 2012

Libri come...



come...meraviglioso!!!Appena uscita dall'università mi dirigo con le mie due accompagnatrici direttamente all'auditorium il tempo di arrivare, mangiamo ,ci facciamo un giro, vorrei quasi ammazzare uno perché si ostinava a volermi vendere (anche se in modo molto gentile) un  e-reader biblet (della telecom) continuandolo a chiamare ebook (si dice e-reader non è così difficile!!!!) riesco a connettermi per un aggiornamento su fb dal wi-fi della provincia e finalmente arriva il momento di entrare. 

La sala Petrassi non è grandissima ma le poltrone sono comode e si vede molto bene (le file sono sfalsate in modo da vedere tra le teste di quelli che ti stanno davanti e non le teste stesse, FANTASTICO (Gran Teatro, Cinema 

imparate anche voi!!)).Entra Zafòn,incominciano le domande e si scopre che oltre a scrivere molto bene è molto simpatico e dice delle cose molto giuste, parla della memoria e del bisogno di non dimenticare il passato, della casa editrice che ha fondato a 9 anni (si avete capito bene 9 0__0), di Daniel di David e di Fermín, del suo rapporto con i libri sia da scrittore ma anche come lettore onnivoro, affascinato da qualsiasi bel libro senza pregiudizi sui generi e sugli autori,parla di Los Angeles (dove vive e scrive) e della sua Barcellona (dove è nato) padrona indiscussa dei suoi libri e del suo cuore.Invita tutti ,lettori e non, a non farsi influenzare,di pensare con la propria testa e a provare nuove esperienze a non vergognarsi dei propri gusti.
 L'ultima domanda riguarda, come d'obbligo, i libri futuri in special modo l'ultimo libro della tetralogia iniziata con l'ombra del vento.Si mie cari, se avete letto il prigioniero del cielo (che vi consiglio) saprete che la storia e i misteri non finiscono anzi si intensificano, se non l'avete ancora letto ora lo sapete comunque ;) . Zafòn però non si sbilancia dice solo che dovremmo aspettare circa 3 anni per quest'ultimo capitolo ma che poi ne varrà assolutamente la pena e che niente sarà come il lettore in questi anni si sarà immaginato.  Io sono molto molto curiosa,voi? Dopo l'intervista c'è stata la firma copie alla libreria dell'auditorium (dove con molto buon gusto potevi portare i tuoi libri anche se li avevi comprati in precedenza e non li (impara FNAC!!!)) dove l'autore mi ha autografato l'ombra del vento e con cui mi sono fatta anche una foto (peccato sia venuta sfocata ma vabbe...). In definitiva un incontro molto molto bello!!! Se volete seguire le conferenze degli altri autori potete farlo in streaming dal sito http://librinellarete.telecomitalia.com/ . P.s. ho caricato sulla pagina fb del blog (Libri&popcorn) un po di foto tutte non venute benissimo causa cellulare e buio ma non fa niente X)

2 commenti:

  1. Che bello! Dev'essere stata una bella esperienza! Cioè aspetta, ha fondato una casa editrice a 9 anni??? @_@ Comunque ha detto delle cose molto vere e belle: non bisogna vergognarsi dei propri gusti e provare nuove esperienze!

    RispondiElimina
  2. Si è stato bello!!! La storia della casa editrice era che lui scriveva i racconti un altro amico stampava e si occupava della copertina e un altro vendeva questi libri nel cortile della scuola e fuori XD per avere nove anni è una cosa molto impegnativa. Per quanto riguarda i gusti mi ha trovato d'accordassimo : molte volte le persone se dici che ti piace il fantasy ti guardano male e dicono è robba per bambini ma non sanno che dietro c'è molto altro e che anche un fantasy dietro ha personaggi e storie complesse e stessa cosa per i gialli e altri libri. Se li leggo significa che io ci ho trovato qualcosa di buono e questo è l'importante ;)

    RispondiElimina

A voi la parola ;)