lunedì 6 agosto 2012

Numbers...

Continuiamo con le recensioni...tocca a Numbers di Rachel Ward (1 di 3, il secondo libro "The Caos" è già uscito nelle librerie americane).
Fin da quando è nata, a Jem capita una cosa strana: intravvede una serie di otto numeri negli occhi delle persone.  Per anni non sapendo cosa siano quei numeri non dà importanza alla cosa. Il 10-10-2001 sua madre muore e a quel punto capisce tutto:i numeri che vede corrispondono alla data di morte della persona. Un fardello non da poco che Jem non può condividere con nessuno, la riterrebbero tutti pazza. Solo Spider, un compagno di scuola, si rifiuta di lasciarla sola e per lui Jem comincia a provare qualcosa di più che semplice amicizia. Un tragico evento spinge i due ragazzi a un interminabile fuga che cambierà le loro vite. L'idea di partenza della storia è abbastanza originale (sembra un po "La biblioteca dei morti") ma con lo scorrere delle pagine diventa piuttosto banale e piena di cliché (ragazza e ragazzo scappano insieme, ragazza si innamora di ragazzo, separazione, tragedia, normalità) anche il colpo di scena finale, che dovrebbe stupire il lettore, risulta prevedibile. La narrazione scorre però in modo fluido e non stanca, questo fa si che il romanzo non sia proprio da buttare. Mi aspettavo di meglio....

Nessun commento:

Posta un commento

A voi la parola ;)