lunedì 8 ottobre 2012

Torta Stella dal romanzo: Finché le stelle saranno in cielo


Nuova puntata di: Ricette dai libri. Oggi prepareremo la Torta Stella dolce del romanzo Finché le stelle saranno in cielo di Harmel Kristin

«Quando non riusciva a scorgere le stelle, Rose diceva che aveva bi-
sogno di trovare conforto in qualcosa, così cominciò a metterle sui
suoi dolci.»

«Mentre resto ferma lì, assorta nelle riflessioni sul passato, una fra-
granza familiare mi riporta di colpo al presente. L’aria è pervasa
dal tenue profumo delle burrose tortine Stella, aromatizzate alla
cannella e farcite di fichi e prugne, che preparo ogni giorno nella
mia pasticceria.»

Ingredienti:
400 grammi di farina  1 cucchiaino di sale
40 grammi di zucchero 220 grammi di strutto o margarina
1 uovo sbattuto 1 cucchiaino di aceto bianco
2 decilitri d’acqua 120 grammi di fichi secchi spezzettati
120 grammi di prugne secche spezzettate
120 grammi di uva rossa o bianca senza semi affettata
90 grammi di zucchero di canna 1 cucchiaino di cannella
50 grammi di mandorle a lamelle 1 cucchiaio di semi di papavero
zucchero con cannella per spolverizzare (3 parti di zucchero mescolate con una parte di cannella)

Istruzioni:
Per preparare la pasta, setacciare insieme farina, sale e zucchero. Usando due coltelli o un robot da cucina incorporarvi lo strutto finché il composto assumerà la consistenza di grosse briciole. Aggiungere uovo, aceto e 4 cucchiai d’acqua e mescolare prima con una forchetta, poi con le mani infarinate, finché l’impasto formerà
una palla.
Lasciare l’impasto in frigorifero per 10 minuti, poi dividerlo a metà. Stendere una metà formando un cerchio e premerlo in metà.
Preriscaldare il forno a 180 °C.
[La ricetta è presa da questo libricino]
Mescolare fichi, prugne, 60 grammi di uva, zucchero di canna, cannella e una tazza d’acqua in una casseruola pesante. Mescolare su fuoco medio-alto finché lo zucchero non si scioglierà e il composto bollirà. Abbassare il fuoco a medio-basso, coprire e cuocere per 20 minuti. Togliere il coperchio e, mescolando costantemente, cuocere per altri 3-5 minuti finché la maggior parte del liquido evaporerà e il composto assumerà la consistenza di marmellata densa. Togliere dal fuoco.
Mentre il ripieno si raffredda, disporre le mandorle in uno strato sottile su una teglia e tostare in forno per 7-9 minuti, finché diventeranno di un marrone dorato.
Togliere dal forno le mandorle tostate e incorporarle al composto di frutta. Aggiungere i semi di papavero e l’uva rimasta. Mescolare bene per amalgamare.
Versare il composto sulla base già nella teglia. Stendere l’impasto rimasto in un quadrato di 25 centimetri di lato. Tagliare in striscioline larghe poco più di un centimetro e disporle a forma di stella, intrecciandole sopra il composto. Spolverizzare generosamente con zucchero alla cannella.
Cuocere per 30 minuti o finché la crosta superiore sarà di un marrone dorato. Togliere dal forno e  lasciare raffreddare completamente. Tenere in frigorifero per un massimo di 5 giorni. Servire fredda o a temperatura ambiente.
          
Avete letto Finché le stelle saranno in cielo? io ancora no ma voglio farlo. Fatemi sapere che ne pensate

2 commenti:

  1. Un libro che si fa leggere e rileggere senza MAI stancare. Bellissimo.

    RispondiElimina
  2. io, sinceramente, ce l'ho tra quelli da iniziare ma ancora non ho avuto tempo,spero di farlo presto. Sono contenta che ti sia piaciuto così tanto, è sempre bellissimo trovare nuovi libri che ci sappiano emozionare^^

    RispondiElimina

A voi la parola ;)