lunedì 12 novembre 2012

I custodi della biblioteca, l'ultimo libro di Glenn Cooper

Vi avevo già parlato, qui, del fatto che Glenn Cooper sarà in Italia per presentare il suo nuovo libro: I custodi della biblioteca  (in uscita il 15 Novembre 2012) ora ve lo voglio recensire. Mi è possibile grazie alla casa editrice Nord che mi ha inviato il libro in ebook. Se avete letto i precedenti libri sarete felici di sapere che mi è piaciuto molto.  Come le altre anche questa storia viene raccontata da vari punti di vista e anche da periodi temporali diversi: nel 2026 Will Piper è tornato a vivere una vita normale con la moglie e il figlio in attesa di scoprire cosa accadrà il  9 febbraio 2027, nel 1296 la giovane Clarissa  è incinta e non pensa ad altro che a scappare dall'abbazia  dell'Isola di Wight, per mettere in salvo il dono più prezioso che Dio le abbia mai concesso, nel 1775 Benjamin Franklin entra a conoscenza della storia della Biblioteca di VectisIl futuro dell’umanità è quanto mai incerto...la fatidica data del 9 febbraio causa scompiglio nel mondo: le persone si suicidano o si danno alla pazza gioia per godersi ogni attimo che gli rimane, in tutto questo caos c'è chi se ne approfitta per inviare delle cartoline sulle quali  sono riportate il disegno di una bara e la data di morte del ricevente. Proprio come all'inizio della straordinaria serie di eventi che avevano portato alla scoperta della Biblioteca dei Morti. Chi sarà a emulare i vecchi eventi?e soprattutto perché?
La storia è molto avvincente e ricca di colpi di scena,i salti nel passato permettono di approfondire gli eventi narrati negli altri due libri in modo sempre più preciso. I personaggi sono un po stereotipati ma stanno bene all'interno della storia,infatti in certi momenti avrei voluto prendere a schiaffi Will. Il finale mi ha fatto sorridere e lo scrittore lascia molti spunti aperti per una possibile nuova storia, che sarei molto curiosa di leggere.

2 commenti:

  1. non vedo l'ora di leggere questo libro.. anche se, purtroppo, non potrò partecipare agli incontri con l'autore!! =((

    RispondiElimina
  2. è un peccato. Io sono curiosissima di vederlo, i suoi libri mi sono piaciuti, se ti piace il genere sono molto coinvolgenti.

    RispondiElimina

A voi la parola ;)