sabato 15 dicembre 2012

Giftaway natalizio 3: Le Radici del Cielo

Libri&popcorn e Multiplayer.it Edizioni sono felici di regalare ad uno di voi una copia di: Le Radici del Cielo di Tullio Avoledo (SPIN-OFF ITALIANO DI METRO 2033)
Le Radici del Cielo” ha inizio a Roma nel 2033, una città ormai morta fatta solo di rovine, dove i suoi abitanti non sembrano avere più niente di umano.
Alla periferia di Roma i resti della Chiesa cattolica. Nelle catacombe di San Callisto vivono un centinaio di persone dello Stato Vaticano in una situazione di confusione e perdizione. Il Papa è morto e la famiglia Morii, spietata e senza scrupoli, sembra essere vicina alla piena detenzione del potere.Il cardinale Ferdinando Albani è riuscito ad ottenere da questa famiglia il permesso di effettuare una spedizione a Venezia. All’interno della basilica di San Marco sarebbe infatti disponibile un tesoro di inestimabile valore che il cardinale vorrebbe portare a Roma. In realtà però il cardinale ha tutt'altro in mente: vuole portare il patriarca di Venezia a Roma per convocare un concilio per eleggere un nuovo Papa e fare in modo che il potere non vada nelle mani delle persone sbagliate.Per riuscici convoca John Daniels, un sacerdote americano che si trovava proprio a Roma il giorno della distruzione della città e che deciderà di aiutarlo in questa missione segreta.
Per vincere il libro dovete: 

Essere follower del blog
Diventare (se non lo siete già) fan della pagina facebook.
Scrivere la citazione di un romanzo apocalittico/post-apocalittico che vi ha particolarmente colpito (quella che mi piacerà di più vincerà il libro).

Condividere il post dove volete e invitate i vostri amici a partecipare.
Lasciare la vostra email così che vi possa contattare in caso di vittoria o di eventuali problemi.
Potete partecipare fino al 27 Dicembre il giorno dopo stabilirò il vincitore.
Create your own banner at mybannermaker.com!
Copy this code to your website to display this banner!

11 commenti:

  1. Partecipo!
    Ti seguo su facebook e sul blog.
    La mia email è: angels.88.92@hotmail.it
    Ho condiviso su twitter: https://twitter.com/Saryna
    E Su facebook: http://www.facebook.com/sara.scarpato.7
    Una delle tante frasi che mi sono piaciute: "..Io e Gale siamo d’accordo sul fatto che, dovendo scegliere tra la morte per fame e una pallottola in testa, la pallottola sarebbe molto più rapida.” (Hunger Games di S. Collins)

    RispondiElimina
  2. Partecipo!
    Lo posso condividere tu twitter, MyScape o blogger ma non su fb perché non ho assolutamente idea d'iscrivermi.
    lele71vr@gmail.com
    http://lele-news.blogspot.it/
    http://www.myspace.com/lele71vr/comments
    https://twitter.com/#!/
    http://www.anobii.com/lele71vr/books
    ... se basta ok, ciao.

    RispondiElimina
  3. partecipo! adoro questo genere di romanzi! **

    Per me guardare le stelle era un po' come guardare dritto in faccia Dio. Bastava che fosse buio e lo vedevi. Chissà se si era davvero dimenticato di noi? Forse eravamo noi che ci eravamo dimenticati di lui, e per questo adesso non riusciamo più a vedere le stelle. E, se devo dire la verità, sono l'unica cosa che mi piacerebbe rivedere prima di morire. (il passaggio - Justin Cronin)

    https://www.facebook.com/chrys.obsidian/posts/183924735072560

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho dimenticato l'email XD

      chrystal91@hotmail.it

      Elimina
  4. partecipooo
    maria moccia in fb dove ho condiviso
    moccia66@hotmail.com

    RispondiElimina
  5. Non ho mai sentito parlare di Metro 2033 (& co.) ma finisce dritto dritto nella mia WL! *_*
    Partecipo ed incrocio le dita! :D
    GFC: kaya
    FB: Giulia Anna Gallo
    email: kaya_kuro.neko@yahoo.it
    Condivido il link su twitter:
    https://twitter.com/GiuliaAnnaGallo/status/280620797993828352
    ...e il bannerino sul mio blog:
    http://ghiaccioecristallo.blogspot.it/
    La frase che ho scelto è tratta da Delirium, che è più distopico che apocalittico, però in fondo le distopie parlano di mondi nati dallo sconvolgimento del nostro, giusto? :)
    "E proprio in quell'istante ho un momentaneo sprazzo di calma e chiarezza, e mi rendo conto che non ce la faremo mai. Moriremo entrambi oggi, tra poco, abbattuti dai fucili o spiaccicati o esplosi in qualche terribile momento di fuoco e di metallo contorto. E quando andranno a seppellirci saremo talmente fusi insieme ed intrecciati che non saranno in grado di separare i cadaveri. Pezzi di lui andranno con me e pezzi di me andranno con lui."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trama di Metro 2033 è questa:
      Si è nella città di Mosca nell'anno 2033. In seguito ad una guerra nucleare, i sopravvissuti sono costretti a vivere nelle metropolitane della capitale russa, organizzati in stazioni simili a città stato. In quest'ultime si respira un'atmosfera opprimente e angosciante. Il buio cela molte insidie, tra le quali la frequente possibilità di imbattersi in mostruose creature che popolano le gallerie. La minaccia principale è rappresentata dai Tetri, definiti come i novi homines, "vincitori della battaglia per la sopravvivenza", e destinati ad ereditare la Terra.

      Dopo il grande successo del romanzo si è dciso di scrivere degli spin-off ambientati durante lo stesso periodo ma in città diverse.
      Questo è il sito ufficiale dove trovi tutte le info http://www.metro2033universe.it/

      @tutti: ricordatevi di scrivere LA CITAZIONE dal libro è quella che decreta il vincitore, se non c'è non potete partecipare.

      Elimina
  6. La trama di Metro 2033 è questa:
    Si è nella città di Mosca nell'anno 2033. In seguito ad una guerra nucleare, i sopravvissuti sono costretti a vivere nelle metropolitane della capitale russa, organizzati in stazioni simili a città stato. In quest'ultime si respira un'atmosfera opprimente e angosciante. Il buio cela molte insidie, tra le quali la frequente possibilità di imbattersi in mostruose creature che popolano le gallerie. La minaccia principale è rappresentata dai Tetri, definiti come i novi homines, "vincitori della battaglia per la sopravvivenza", e destinati ad ereditare la Terra.
    Dal sito ufficiale dove trovi tutte le info http://www.metro2033universe.it/

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Partecipo, di nuovo :D Sono già lettrice fissa qui e su Facebook :D Condivido il giftaway sul mio blog (http://ookamikyra.blogspot.it/) e il post apparirà dopo le 10 :) E in automatico verrà condiviso sulla pagina facebook KyraWeb (https://www.facebook.com/kyraweb).
    La citazione:

    "Se leggi i tuoi testi di teologia, troverai che spesso Dio parla attraverso i moribondi e i pazzi. E a me pare, ecco il gesuita nascosto che viene fuori, che ci sono buoni motivi di ordine psicologico per fare una cosa del genere. Un pazzo o una persona sul letto di morte è un essere umano con una psiche radicalmente alterata. Una persona sana potrebbe filtrare il messaggio divino, modificarlo per mezzo della sua personalità. In altre parole, una persona sana potrebbe essere un profeta del cazzo."

    [L'ombra dello scorpione - Stephen King]

    RispondiElimina
  9. Mi è subito venuto in mente questo racconto di Asimov, il mio preferito, che è un apocalittico non nel senso di distruzione del mondo da parte di qualche fenomeno naturale, ma di autodistruzione dell'umanità.
    "Cedendo al fascino della paura, si sollevò su un gomito e alzò lo sguardo verso la tenebra agghiacciante, al di là della finestra.
    In quella tenebra, splendevano le Stelle!
    Non le pallide tremilaseicento stelle visibili agli occhi di un terrestre; Lagash si trovava proprio al centro di un grappolo gigantesco. Trentamila potentissimi astri risplendevano di un fulgore che feriva l'anima, più spaventosamente gelido, nella sua orrenda indifferenza, del vento tagliente che spirava invisibile attraverso un mondo freddo, orribilmente informe."
    (da Notturno, di Isaac Asimov)

    Ho messo il bannerino su http://lamiatribu.blogspot.it/ e condiviso su https://plus.google.com/103804969256616772571/posts/BX884oWS1p8
    mail: laslela@gmail.com
    Grazie!

    RispondiElimina

A voi la parola ;)