domenica 3 febbraio 2013

2a tappa blog tour: Enelsin Artigton e la Petra Regia

Buona domenica lettori, oggi sono felice di ospitare sul blog, il blog tour del libro Enelsin Artigton e la Petra Regia di Annarita Pizzo, dove attraverso un articolo del “Lycopodium Magicus” dal titolo “Intervista esclusiva a Selex Geddes” potremo conoscere questo personaggio.
Ma prima parliamo del libro:
Molti sono i mutamenti che si stanno verificando nel mondo magico, e non certo positivi: la Petra Regia, fonte di ogni magia e da sempre garante della giustizia e del buon governo, è stata scavalcata dalle leggi umane, che, manipolate a uso e privilegio di pochi, sono divenute lo strumento principale di una pericolosa lotta per il potere. Dopo la sua morte Lord Robert Wilder lascia ad Adrian, figlio del suo amico più caro Sidonio e Custode della Lumerpa, una pergamena molto antica, ritrovata in una abbazia, che potrebbe costituire l'unica salvezza per chi ha ancora a cuore il destino del mondo; essa contiene infatti una misteriosa profezia che riguarda il Prescelto, colui che solo potrà opporsi alle forze malvagie che stanno tramando per ottenere il potere. Allo stesso tempo, però, è necessario che la pergamena non cada nelle mani sbagliate, perché diverrebbe l'arma strategica con cui il Perfidus potrebbe schiacciare definitivamente gli ultimi suoi oppositori.
Intervista esclusiva a Selex Geddes


…Con il suo inseparabile amico, il piccolo camaleonte mutaforma Charlie, nascosto nel taschino della camicia, avanza verso di me il nostro interlocutore di oggi che ha deciso di concederci alcuni minuti del suo tempo per soddisfare la nostra curiosità. 

Si tratta di Selex Geddes, solerte servitore di Lord Brad Doneux e della sua famiglia da moltissimi anni.

«Benvenuto!» mi affretto a dirgli, facendogli cenno di sedersi accanto a me.
«Grazie per avermi invitato. Non capita tutti i giorni ad un umile ssservitore come me di venire intervissstato sssu una tessstata giornalissstica cosssì importante come la sssua» mi risponde il mago con il suo caratteristico difetto di pronuncia della lettera “S”, evidentemente inorgoglito dall’attimo di celebrità che gli viene concesso.
«Di nulla. Ma veniamo a noi» mi affretto a rispondergli «La situazione in casa Doneux è sempre stata come quella che lei e il suo padrone vi trovate ad affrontare oggi?» gli chiedo.
«No, quando Lord Brad era piccolo, la sssua era una della famiglie più ricche ed importanti di tutta Inghilterra. Ricordo ancora i volti di tutti i ssservitori che aveva poi, dopo la morte dei sssuoi genitori, le cossse sssono cambiate. La rovina ha pressso possssssesssssso di ogni cosssa» sospira abbassando la testa tonda dai capelli brizzolati «Il colpo di grazia è giunto con la morte di Cécile, la sssorella di Lord Brad, morta sssei anni fa per mano dei “SSSemperlux”».
«Intende i sostenitori del Custode Adrian Artigton, giusto?» incalzo.
«Esssattamente. Come ben sssaprà il mio padrone è da sssempre ssschierato con il Perfidusss, ma è, praticamente, diventato il sssuo braccio dessstro proprio dopo questo dolorossso avvenimento.
La rabbia, il dolore ed il risssentimento per quella morte ingiusssta e per la sssorte ingloriosssa del sssuo prestigio e della sssue fortune lo hanno ressso ancora più crudele di quanto non lo sssia già di
sssua natura» mi osserva sospettoso, mentre il piccolo camaleonte spunta dalla tasca con la testolina per ascoltare la nostra conversazione.
«Dunque sa dirci cosa “bolle in pentola”? Immagino che, come suo unico fidato servitore, conosca tutte le mosse di Lord Donuex…» provo ad indagare.
«Purtroppo no. Il padrone non mi parla mai di nulla ed io, che temo la ssssua crudeltà e la sssua perfidia quasssi al pari di quella di Enelsssin, non faccio mai domande: mi limito sssemplicemente
ad esssseguire i sssuoi ordini. Posssssso sssolo dirle che qualcosssa di grosssssso sssi sssta muovendo a giudicare dai continui appossstamenti che sssto facendo in quesssti giorni per sssuo
volere. Non possssssso, per ovvie ragioni, dirle nulla di più».
Comprendo di aver davanti solo il “braccio” mentre io voglio arrivare alla “mente” così, educatamente, lo congedo «Grazie per il suo tempo e le sue parole illuminanti. Troverà l’intervista nel numero di Lunedì. Arrivederci».
«Grazie a lei» mi sento rispondere mentre mi allontano e sbircio il titolo del libro che spunta dalla sua borsa. Riconosco la copertina de “Il Cantico delle Sirene”, l’ultimo best-seller di Ludvic Cromer e sorrido…


Veronica Vallent
Che ne pensate? vi ha incuriosito?
Se si seguite le altre tappe del blog tour:

Quinta tappa: http://locandalibri.blogspot.it/ 24.02.2013

8 commenti:

  1. carinissima iniziativa:) la seguirò

    RispondiElimina
  2. Grazie Lady Cooman per avermi ospitato nel tuo blog!

    RispondiElimina
  3. Grazie lady x aver pubblicato questavseconda tappa <3 <3 <3 <3

    RispondiElimina
  4. Prego è stato un piacere!!! Settimana prossima inizio la lettura :) sono molto curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello sono contentissima :D

      Elimina
    2. anche io spero di riuscire a leggerlo nella prossima settimana

      Elimina
  5. Lady tesorino Se ti interessa e in corso un giveawey sull'libro lo trovi qui http://charlotteandbooks.blogspot.it/2013/02/evento-petra-regia.html?showComment=1360170776660#c3020967513137370904

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro io già ce l'ho però condivido l'iniziativa su fb magari qualche utente lo vuole leggere ;)
      Grazie per la segnalazione.

      Elimina

A voi la parola ;)