giovedì 16 maggio 2013

Le emozioni difettose:recensione

Il libro di oggi è Le emozioni difettose di Laurie H. Anderson, autrice di cui vi avevo già parlato recensendovi Speak.
Purtroppo la mia opinione su di lei non è migliorata per niente leggendo questa storia.
Ma andiamo per gradi e partiamo dalla trama: Kate Malone frequenta l'ultimo anno di liceo ed è bravissima in chimica. Ha fatto domanda di ammissione all'università più importante del paese e, in attesa delle lettera di risposta, corre a più non posso, di notte e di giorno.
Quando però la casa dei vicini viene distrutta da un incendio, Kate è costretta a fermarsi per affrontare con coraggio se stessa e una realtà del tutto inaspettata.
Kate a prima vista può sembrare un personaggio originale: una ragazza  con la passione per la chimica e la matematica che desidera iscriversi a un college famoso non la si vede tutti i giorni, ma in realtà è solo una ragazzina egocentrica la cui vita, e con se la prima parte del romanzo, è decisamente monotona. Il brutto è che lei non cambia per niente, non cresce durante la storia.
Un po dopo la metà del libro succede un fatto sconvolgente e da li in poi il libro continua a peggiorare diventando pieno di moralismo da quattro soldi, gli eventi che accadono potrebbero portare a riflessioni importanti, invece nulla...
Anche gli altri personaggi, Teri compresa, sono stereotipati e non sono riusciti a suscitare in me nessuno emozione.
Lo stile non è male: semplice e fluido ma c'è un grosso problema di trama.
Poi la scelta di voler mettere i concetti di chimica agli inizi dei capitoli non mi è piaciuta, risultava molto forzata.
Insomma questa scrittrice non fa per me...
A voi la parola ;)

6 commenti:

  1. non conosco l'autrice, e non è un libro che leggerei..ecco, forse per la trama, preferisco i draghi sputa fuoco ecco..non te lo mai detto ma adoro le pantofoline della nuova grafica

    RispondiElimina
  2. Anche a me "Speak" e "Le emozioni difettose" non sono piaciuti molto, in compenso ho AMATO "Wintergirls", sempre della Anderson.. io ti consiglierei di provare, magari facendotelo prestare o comprandolo usato :)

    RispondiElimina
  3. @Rowan si ho visto che di Wintergirls ne parlano tutti molto bene, tra un po ci proverò ;)

    @vale anche io preferisco i draghi XD però ogni tanto mi piace esplorare nuove cose. Sono contenta che ti piaccia la grafica, ci sono un paio di cosette da sistemare, tipo non ci sono più i tasti per condividere i post sui social enon puoi più rispondere direttamente al commento di un utente, però è pucciosissima e spero quelle cose di risolverle presto ;)

    RispondiElimina
  4. Io è da una vita che vorrei leggere questa autrice, ma non l'ho ancora fatto... Spero non mi deluderà!
    Comunque carinissima la grafica *-* complimenti!

    RispondiElimina
  5. Io volevo leggere questo libro... ora però non ne sono più così sicura, è uno di quei classici libri che non sai mai se comprare o no xD comunque adoro la nuova grafica, davvero fantastica :D

    RispondiElimina
  6. Io ho letto sia Speak (che mi era piaciuto senza però entusiasmarmi) che Wintergirls (ecco questo mi era piaciuto davvero!), ma questo finora lo avevo snobbato perché la trama non mi attirava particolarmente... Credo che continuerò su questa strada ancora per un bel po' XD

    RispondiElimina

A voi la parola ;)