mercoledì 11 settembre 2013

Recensione: Io non sono Mara Dyer di Michelle Hodkin

La recensione di oggi è: Io non sono Mara Dyer di Michelle Hodkin, seguito di Chi è Mara Dyer. Nello scorso post vi avevo detto, erroneamente, che faceva parte di una duologia invece è solo il secondo volume di una trilogia. L'ultimo libro è ancora inedito, anche in lingua originale.
Passando alla storia: Mara Dyer ha un terribile potere: è in grado di uccidere persone e animali solo volendolo. Questo in passato gli ha procurato parecchi problemi, ha, infatti, fatto crollare un manicomio con dentro tre suoi amici, ha ucciso una professoressa e ha provato a fare del male al padre. Con il potere opposto al suo c'è Noah, ragazzo attraente e misterioso, in grado di curarsi e curare gli altri.

I destini dei due si sono incrociati in Chi è Mara Dyer e continuano ad essere legati anche questa volta.
Sulla scena fa la comparsa, anche, Jude, l'ex ragazzo di Mara. No, non ci sarà un triangolo. No, per fortuna la ragazza non avrà il cuore diviso in due e dovrà scegliere con chi mettersi. Nessun problema di gelosia. Perché quello che Jude vuole è molto più inquietante: uccidere Mara e sarà pronto a ricorrere ad ogni mezzo per farlo. Inoltre nessuno crede che la ragazza sia in pericolo, in quanto Jude dovrebbe essere morto, nel famoso crollo del manicomio...
Ci siete? Vi sentite confusi? Non è niente in confronto a come si sente Mara, che ormai non sa più cosa accade veramente e cosa no...
La trama è intrigante e originale, piena di domande che stimolano la curiosità del lettore. Per la maggior parte delle pagine il libro è scorrevole, ho trovato alcuni punti un po più noiosi (la parte romance, in cui tutto va bene) ma mi sono accorta che l'autrice usa molto la tecnica della "calma prima della tempesta" fa sentire Mara, e il lettore, al sicuro per un bel po di pagine e dopo: BUM, l'evento sconvolgente.
I capitoli riguardanti "i sogni di Mara" inizialmente lasciano perplessi e non si capisce bene dove l'autrice voglia arrivare, ma verso la fine anche loro acquistano un senso e devo dire che la sotto trama che si viene a creare è molto interessante.
Il libro si chiude con "il botto", infatti la parte conclusiva è ricca di colpi di scena, inaspettati.
Una bella lettura^^ con molti elementi diversi dal solito...
molto e 1/2
Lasciatemi la vostra opinione ;)

3 commenti:

  1. Devo ancora leggere il primo libro e sono curiosa di farlo perché ne ho sentito parlare davvero bene! Se mi piaerà sicuramente leggerò anche quest'altro :P

    RispondiElimina
  2. Lo sto recensendo adesso :) A me è stato proprio l'epilogo a non avermi convinto, ma il resto l'ho trovato molto accattivante :)

    RispondiElimina
  3. @Mr Ink passo a leggerla ;) A me il finale non mi è dispiaciuto...
    @Frannie se vuoi leggere qualcosa di originale e intrigante, questa trilogia è quella giusta ;)

    RispondiElimina

A voi la parola ;)