lunedì 7 ottobre 2013

Delirium di Lauren Oliver

Buon inizio settimana^^
Nel we, ho contattato il vincitore di Summer and the city e, nel pomeriggio, farò lo stesso per quello di Come inciampare nel principe azzurro.
Finiti gli avvisi, passiamo ad una recensione.
Il libro è Delirium di Lauren Oliver, dalla trama sembrava molto carino ma, alla fine, si è rivelato la solita solfa, forse anche peggio.
Lena, vive in mondo dove l'amore è considerato una malattia, per evitare guerre, gelosie, tradimenti e sofferenze, la popolazione viene sottoposta ad un trattamento chirurgico, che evita l'innamoramento e fa sbiadire tutti i sentimenti.
La protagonista, non vede l'ora che arrivi il momento dell'operazione, poi però viene contagiata dal morbo dell'amore e inizia a vedere con occhio diverso tutto quello che la circonda.
I problemi del libro sono, principalmente, due: i personaggi principali e la lentezza della storia.
Lena, è scialba, si lamenta in continuazione ed è in grado di cambiare idea con troppa facilità, Hanna, la sua migliore amica, che risultava più simpatica e tosta, fa la stessa cosa.
Anche Alex, il ragazzo di cui Lena si innamorerà, non è niente di speciale e, tra i tanti protagonisti maschili di YA, passa inosservato.
Ho faticato a finire questo libro, in quanto, non succede quasi niente e di sicuro nulla di originale: ragazza e ragazzo si innamorano, uno condivide con l'altro le oscure verità del loro mondo, e i due decidono di scappare insieme, tutto questo a un ritmo lentissimo, per niente coinvolgente. Ci volevano veramente 382 pagine?
Anche, il colpo di scena è prevedibilissimo e lo stile di scrittura molto molto semplice.
Non credo che leggerò il seguito.
:( A voi è piaciuto?
Ora sto leggendo: Incantesimo tra le righe di Jodi Picoult e Samantha Van Leer, ma neanche questo mi sta convincendo molto.

7 commenti:

  1. A me sì, è piaciuto tanto ;_; perchè anche se non succede niente di che, la prosa della Oliver l'ho adorata!

    RispondiElimina
  2. Onestamente questo è il mio libro preferito xD Ho amato tantissimo Delirium, ma dalle diverse recensioni mi sono resa conto che lo stile della Oliver è molto particolare e che o lo si ama alla follia o lo si odia tremendamente :)

    RispondiElimina
  3. Io non ho ancora avuto modo di leggerlo. In giro ho visto che è molto apprezzato come libro... non saprei :)

    RispondiElimina
  4. A me è piaciuto molto, ma Chaos non so come è riuscito a piacermi anche di più! L'ho trovato molto più ricco e dinamico... te lo consiglio se vuoi dare una seconda chance alla Oliver, perché secondo me merita più del primo :3

    RispondiElimina
  5. Infatti ho letto tantissime recensioni positive, ma a me non ha lasciato nulla :(
    XD allora, magari tra un po, ci proverò con Chaos...

    RispondiElimina
  6. E' proprio il caso di dire che la lettura è una cosa soggettiva! XD
    Delirium è in camera mia tra i libri da leggere (pigna che aumenta sempre di più tra l'altro), spero tanto che mi piaccia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per tanti aspetti, moltissimo, oltre che da persona a persona anche tra la stessa persona in periodi diversi XD , però ci sono anche fattori oggettivi da considerare.

      Elimina

A voi la parola ;)