lunedì 16 dicembre 2013

Recensione: Assassin's Creed. Black flag di Oliver Bowden

Sul blog arrivano i pirati con: Assassin's Creed. Black flag. Ovviamente il libro ;)


In questo episodio il protagonista è il giovane figlio di un mercante: Edward Kenway, che stanco della sua semplice vita, ammaliato dall'oro e dall'amore e spinto dalla vendetta, decide di partire per mare e diventare un bucaniere. Durante le sue scorribande il ragazzo si metterà alla ricerca dell'Osservatorio, un luogo misterioso ma estremamente potente, per poterne poi ricavare notevoli ricchezze, ma non è il solo a cercarlo. Sul suo cammino si imbatterà in Templari e Assassini. 
A quale dei due ordini giurerà fedeltà? O rimarrà fedele alla libertà dei pirati?
Dopo un paio di titoli scarsini, questo volume risulta ben fatto.
C'è molta avventura, battaglie e combattimenti. Un ritmo ferrato, che tiene alta l'attenzione del lettore.
Edward, per molti aspetti è simile ad Ezio. Forte, bravo con le lame e molto astuto. Anche se non c'è una grande caratterizzazione è uno di quei personaggi per cui chi legge ha subito simpatia. Inoltre, è interessante scoprire in che modo è collegato agli altri protagonisti della saga.
La storia va oltre alle solite battaglie e gli screzi tra ordini c'è mistero, un filo rosso, fatto di sangue, da seguire.
La scelta di usare i pirati è stata appropriata, ci voleva una scintilla di novità.
Tra tutta le pagine, l'ultimo centinaio sono quelle più scorrevoli e ricche di notizie. Il finale non è male.

                                                  Molto


Che ne pensate? Avete riscontrato il miglioramento rispetto agli altri? Avete giocato al videogioco?

Per farvi un idea più approfondita, potete scaricare i primi capitoli gratuitamente a questo link.
 


5 commenti:

  1. a me questi libri ispirano molto ** non ho mai giocato a quel gioco ma è molto famoso e m'ispira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio i primi due libri e anche questo è carino^^
      Per i giochi, ci ho giocato sul ds, ma non è un adatto per quella piattaforma. Invece mi dicono che sulla play è fatto molto bene, ricchissimo di paricolari ;)

      Elimina
  2. Ce l'ho da leggere sulla scrivania! Spero proprio nella "novità" della storia..il precedente proprio non mi aveva soddisfatta!! :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo, aveva qualche spunto carino ma per la maggior parte era noioso :(

      Elimina
  3. me l'hanno regalato qualche mese fa, ma devo ancora leggerlo, lo farò prima di acquistare il gioco per xbox... ho giocato tutta la serie su console, mentre l'unico libro che ho letto per ora è FORSAKEN ovvero quello precedente, molto carino, però mi sembra una collana destinata agli appassionati del videogioco e basta...

    RispondiElimina

A voi la parola ;)