giovedì 23 gennaio 2014

Recensione: La vita quando era nostra di Marian Izaguirre

Ho finito: La vita quando era nostra di Marian Izaguirre.
Un libro dalla trama complessa, in cui si susseguono parecchi avvenimenti e ci sono vari archi temporali.
Nel presente troviamo tre personaggi principali: Lola e Matías, una coppia proprietaria di una piccola libreria a Madrid, che ogni giorno deve fare i conti con ciò che la guerra civile ha lasciato loro e alla città. Poi, c'è Alice, una signora dai capelli bianchi, straniera, che prenderà particolarmente a cuore la coppia e che deciderà di aiutarla in un modo molto particolare. Vi dico solo che centrano i libri.
Nel passato, scopriremo la vita dei protagonisti ma non solo, infatti, il lettore sarà catapultato nelle pagine di un libro: La ragazza dai capelli di lino, un romanzo che avrà un impatto molto importante sui i tre. La storia che viene raccontata introduce una serie di personaggi molto particolari, strani e interessanti. Per l'atmosfera che aleggia nello scritto, mi ha ricordato: Una moglie a Parigi e la vita di Hemingway.
La storia ha un importante sfondo storico ed è una bellissima celebrazione ai libri.
Si legge piacevolmente, anche se ha un ritmo lento e non ci sono grandi colpi di scena, tranne uno, che però avevo già intuito e uno che, invece, mi ha molto sorpreso.
Lola, inizialmente, non mi piaceva e mi sembrava una persona scialba, però, mi sono ricreduta con il passare delle pagine.
Le ultime, e quando si parla di Henry, sono molto dolci e anche un po tristi.
In generale, però, le cose finiscono bene^^


E' stata una lettura molto molto piacevole.  Che ne pensate? Vi piacciono i romanzi con ambientazione storica?

1 commento:

A voi la parola ;)