venerdì 3 ottobre 2014

Recensione: Qui e Ora di Ann Brashares

Lo so, lo so, avevo detto che pubblicavo i risultati del contest invece ancora nulla, spero di riuscirci domani pomeriggio, avete partecipato in tantissimi^^
La recensione di oggi è quella del romanzo: Qui e Ora di Ann Brashares, autrice di: Quattro amiche e un paio di jeans.
Libro auto conclusivo, ha le carte in regola per essere una bella storia: elementi distopici  viaggi nel tempo, epidemie ed una storia d'amore. E un po, anche se non del tutto, ci riesce.
I protagonisti sono due: Ethan, un ragazzo normale, a cui è capito un incontro molto molto insolito e Prenna, una viaggiatrice del tempo.
I due si incontreranno a scuola, ma, per fortuna, il romanzo non è uno di quelli ambientati totalmente li.
La ragazza vive in una comunità in cui vigono delle regole molte rigide, le più importanti: non intervenire per cambiare gli eventi e non entrare in intimità con le persone "normali".

Un maggior approfondimento della comunità e dei suoi capi avrebbe aggiunto consistenza alla storia. Ovviamente nel corso della storia Prenna le infrangerà tutte.
L'inizio è un po noioso, la storia fatica a prendere il via, e ci sono molte cose non chiare, come le lettere a Julius, che mi hanno infastidito per la maggior parte del tempo.
Ma poi, scopriamo perché i viaggiatori del tempo sono arrivati in quel periodo e che i due ragazzi hanno una missione: salvare una vita, e cambiare il futuro e si riprende. Diventa molto scorrevole e avvincente. 
I protagonisti, non sono molto approfonditi (in generale ci sono poche descrizioni), lei è la ribelle, lui il ragazzo intelligente, attraente e simpatico, ma non infastidiscono e la storia d'amore è molto dolce.
Il finale è adatto ma lascia molte cose in sospeso.

Piacevole, ma non eccezionale.
Che ne pensate? Il più bel libro sui viaggi nel tempo che avete letto?

Il futuro non può decidere. Siamo noi che facciamo il futuro

Non importa quanto siano spezzati i nostri cuori, noi tendiamo alla vita, tendiamo alla speranza.

10 commenti:

  1. Be', ovviamente il più bel libro sui viaggi nel tempo è La Straniera della Gabaldon!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, non lo conoscevo. Ho fatto una ricerca su internet e la trama è intrigante. Vedo se lo trovo ;)
      Grazie per il consiglio^^

      Elimina
  2. Io sono molto curiosa, ho letto diversi pareri non del tutto positivi, però mi piacerebbe comunque leggerlo.. chissà, magari lo trovo in scambio o me lo faccio prestare :)
    P.S hai scritto dispotici invece di distopici a inizio post ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha qualche difetto, se fosse stato più approfondito sarebbe stato ottimo, ma molti punti rimangono superficiali. Se lo trovi a poco prendilo.
      Grazie per la segnalazione ;)

      Elimina
  3. Mi incuriosisce, sono sincera. Forse gli darò una possibilità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo trovi scontato/usato prendilo è carino solo alcuni punti potevano essere fatti molto meglio comunque non lo sconsiglio.

      Elimina
  4. Anche se ho letto da più parti che non è un libro *particolarmente* bellissimo/perfettissimo/etc, mi incuriosisce sempre di più. ^w^
    Ti ringrazio per il parere! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego. E' un libro un po altalenante, ma la seconda parte mi è piaciuta. Avrei voluto che fosse previsto il seguito, il finale è aperto e un secondo capitolo ci sarebbe stato bene.

      Elimina
  5. Non lo so, non sono convinta. L'idea che l'autrice scriva storie così diverse... boh... non mi entusiasma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be si, forse, è il cambiamento di genere che non gli ha fatto rendere a pieno la storia, se avesse scritto maggiori dettagli o un seguito, ne sarebbe risultato un libro migliore.

      Elimina

A voi la parola ;)