mercoledì 9 settembre 2015

Recensione: Tutto ciò che sappiamo di noi due di Colleen Hoover

Salve lettori,
ormai settembre è arrivato ma io continuo a recensirvi le mie letture estive.
Questa volta tocca a : Tutto ciò che sappiamo di noi due  di Colleen Hoover seguito di Tutto ciò che sappiamo dell’amore. Quello che mi chiedo è c'era veramente bisogno di un sequel? La mia risposta dopo averlo letto è: NO! Lo so, sono la solita voce fuori dal coro, ma non mi ha convinto.
Il libro riprende poco dopo la fine del primo, Will e Lake, dopo tutti gli eventi drammatici che hanno affrontato, vivono felici e si prendono cura dei loro fratellini. Si destreggiano tra università, casa, amici e piccole pesti con grande agilità, cercando di fare le scelte più giuste nonostante la loro giovane età.
Il narratore della storia è Will, che riesce ad essere sempre dolce e simpatico. Il problema che ho riscontrato durante la lettura è che la storia è molto simile a quella del primo libro e risulta più banale: si litiga, si va allo slam, si fa pace, tutto già visto. Anche l'evento drammatico che apre la seconda parte del libro, è piuttosto scontato e forzato, messo lì solo per dare un vago senso che la trama porti da qualche parte.
Però, la scrittrice sa creare dei bei personaggi: vedere Lake, Will, Kel e Caulder tutti insieme, che parlano, ridono e fanno le battaglie con il cibo, fa spuntare il sorriso. Una gran bella aggiunta sono stati i personaggi di Kiersten, che va a scuola con i due ragazzini, e sua madre. Entrambe intelligenti, strambe e sagge. Anche l'idea del vaso con le stelline di carta con dentro importanti consigli è stata carina.
Nonostante questi pregi, il primo volume della storia resta il più bello, questo in confronto è una fotocopia un po' sbiadita, non brutto ma mediocre.

Un vero peccato....
A voi come è sembrato? Qual'è il vostro libro preferito di questa autrice?

Se fossi un falegname, costruirei una finestra sulla mia anima.

Ma la lascerei chiusa a chiave, così se provassi a guardare dentro, vedresti solo il tuo riflesso.
E vedresti che la mia anima non è altro che il riflesso di te.


«Forse invece tra un’oretta dovresti tornare. Io indosserò il pigiama più brutto che riesco a trovare, e non mi laverò neanche i denti. Vedrai che ti passerà la voglia anche solo di sfiorarmi. E ci faremo una bella dormita.»
Io mi metto a ridere a sentire quel programma assurdo. «Potresti stare senza lavarti i denti o senza cambiarti per una settimana, e io comunque non riuscirei a starti lontano.»

10 commenti:

  1. Mi sta troppo antipatica la protagonista, quindi non lo leggerò. Secondo me questa è la serie flop della Hoover ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche io tra i due protagonisti trovo lei un po' più antipatica, meglio Will. Non ti perdi niente. Invece, qual'è quello più bello che hai letto?

      Elimina
  2. Ce l'ho sugli scaffali che mi aspetta... ho letto opinioni molto contrastanti u.u c'è chi lo ha adorato c'è chi invece, come te, non l'ho apprezzato! A questo punto ho un po' paura di leggerlo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'atmosfera che si respira nelle pagine è bella e divertente, ma a livello di trama non ci siamo, è quasi nulla...
      Peccato, il primo era molto più carino.
      Buona lettura, comunque ;)

      Elimina
  3. Della Hoover ho letto solo Forse un giorno e l'ho trovato carino e fresco, ma non un capolavoro, in termini di stelline direi 3 stelline piene. Di Tutto ciò che sappiamo dell'amore ho sentito buoni pareri, ma non sapevo neppure avesse un seguito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è uscito quest'estate. Forse un giorno l'ho letto e non mi è dispiaciuto anche se ci sono state alcune scene che mi hanno fatto storcere il naso.

      Elimina
  4. L'idea di un inutile seguito non convinceva neanche me, e ho tollerato a stento il primo. Passo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, se neanche il primo ti aveva preso molto stanne alla larga :P

      Elimina
  5. Ciao! Complimenti per la recensione! :) Avevo letto il primo libro e mi era anche piaciuto, ma mi ero completamente persa il fatto che ci fosse un seguito! E credo anche che, almeno per il momento, mi limiterò al primo, senza andare oltre :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio finire così e averne un buon ricordo che rovinarselo con un finale niente di che.
      Grazie per i complimenti ;)

      Elimina

A voi la parola ;)